Passione, tradizione italiana, qualita’ inconfondibile.

Ciliegie (Prunus Avium)

Il ciliegio, originario dell'Asia occidentale e diffuso in tutti i paesi a clima temperato (compresa l'Italia), è un albero che misura un'altezza variabile e può raggiungere anche i 30 metri.

Si caratterizza per il fusto diritto, le foglie oblunghe ed in primavera affascina con i suoi caratteristici fiori bianchi.
E' inoltre sensibile ai ristagni idrici, necessita di un continuo drenaggio di acqua e soffre la siccità, che inoltre influisce negativamente sulla nascita dei fiori.

Come sceglierle e conservarle

Questi frutti succosi annunciano l'arrivo dell'estate.
Le varietà principali sono: durone nero, anella, ferrovia, moreau, bigarreau.
Le ciliegie migliori sono quelle mangiate fresche, con la polpa soda e la buccia lucida.
Meglio conservarle in frigorifero, dove conservano più a lungo il loro sapore e la carica di vitamine.

  • Ciliegie

    Frutto ricco di vitamina A e C, ma anche potassio, un valido supporto per le funzioni intestinali e per la diuresi. Inoltre è ricca di melatonina che è un potente antiossidante contro diverse malattie.

Ciliegie:

 

CILIEGIE:
Le ciliegie drupe, di colore rosso o nero e contenenti al proprio interno un nocciolo sono il frutto di due specie di alberi della famiglia delle Rosacee.

Dalla specie Prunus avium nascono le ciliege dolci,

Dalla specie Prunus cerasus nascono invece le amarene e le marasche.

Perché fa bene ?

Mangiare kiwi è un modo davvero gustoso per fare il pieno di vitamine. La ricerca scientifica ha dimostrato che il kiwi presenta più sostanze nutritive di qualunque altro frutto.

Uno solo infatti, ci regala il 120% di vitamina C di cui il nostro organismo ha bisogno giornalmente per restare in forma. Contiene inoltre una buona fonte di fibre, potassio e vitamina E.

pianta-ciliegie-campo
logo-tre-s-frut

Consigli e Curiosità

Un modo facile per mangiarlo? 

Tagliarlo in due e poi mangiare la polpa con un cucchiaino.

La buccia del kiwi, come quella della maggior parte della frutta, contiene molte sostanze nutrienti: perché dunque buttarla via?

E’ sottilissima e basta sciacquarla un po’ e poi strofinarla delicatamente.

bambina-mangia-ciliegie
logo-tre-s-frut